Fonte: https://ik1hge.com

Chi possiede l’autorizzazione generale per l’impianto o l’esercizio di stazione di radioamatore deve pagare una tassa annuale.

D.Lgs. 1/8/2003 n. 259 allegato 25 articolo 35 – Contributi radioamatori.

1)    Per ciascuna stazione di radioamatore, indipendentemente dal numero degli apparati, l’interessato versa un contributo annuo, compreso l’anno a partire dal quale l’autorizzazione generale decorre, di euro 5,00 per le autorizzazioni generali a titolo di rimborso dei costi sostenuti per le attività di cui all’articolo 1 comma 1.

D.Lgs. 1/8/2003 n. 259 allegato 25 articolo 2 – Modalità di pagamento.

1) Il pagamento delle somme dovute ai sensi del presente allegato può essere effettuato con le seguenti modalità (NdR: il numero di conto corrente postale e il codice IBAN valgono soltanto per i radioamatori residenti in Piemonte e Valle d'Aosta, per le altre regioni consultare l'elenco in fondo a questa pagina):

  1. versamento in c/c/p n. 35533108 o Bonifico Bancario (Codice I-BAN: IT95T0760101000000035533108) intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato sezione di Torino indicando nella causale “capo XVIII, capitolo 2569, articolo 6”; (NdR: consiglio di indicare almeno anche l'anno per il quale si paga la tassa e il nominativo di radioamatore)
  2. versamento in vaglia postale interno o internazionale intestato alla Tesoreria dello Stato;
  3. accreditamento bancario  a favore dell’ufficio italiano cambi per il successivo versamento all’entrata del bilancio    dello Stato.

D.Lgs. 1/8/2003 n. 259 allegato 25 articolo 3 – Termini per il pagamento.

1)   a corredo della pratica; (NdR: si riferisce alla pratica di richiesta dell'autorizzazione generale per l'impianto o l'esercizio di stazione di radioamatore)

2)   per gli anni successivi al primo è ammesso il pagamento, in via agevolata, entro il 31 gennaio di ciascun anno.

D.Lgs. 1/8/2003 n. 259 allegato 25 articolo 4 – Ritardato o mancato pagamento.

1.    è consentito di effettuare il pagamento dei contributi entro il 30 giugno di ciascun anno con l’applicazione di una maggiorazione pari allo 0,5 per cento della somma dovuta per ogni mese o frazione di ritardo;

2.    in caso di mancato pagamento dei contributi e della relativa maggiorazione oltre il termine del 30 giugno, fermo restando quanto previsto dall’articolo 102 del Codice, in ordine ai provvedimenti di sospensione e di revoca, il Ministero dopo aver applicato la medesima maggiorazione fino all’eventuale provvedimento di revoca e comprendendo il periodo di sospensione, procede al loro recupero a norma delle vigenti disposizione.

Fonte: MISE - Ministero dello Sviluppo Economico - https://www.mise.gov.it/index.php/it/?option=com_content&view=article&id=2011612  specificatamente il documento al seguente link: https://www.mise.gov.it/images/stories/moduli/piemonte/ISTRUZIONI%20AUT.GEN.RADIOAMATORE.doc

I link del MISE sono stati verificati e trovati funzionanti in data 2020-01-31.

 Note personali di IK1HGE:

  • Esempio di indicazione della causale:

capo XVIII, cap. 2569, art. 6, nominativo IK1HGE, anno 2020

(ovviamente sostituite "IK1HGE" con vostro nominativo, altrimenti paghereste la mia tassa invece della vostra smile, e scrivete l'anno corrente invece del "2020" che ho scritto nell'esempio)

  • Nella tabella seguente, ho approssimato i millesimi di euro al centesimo superiore, altrimenti vi vorrei proprio vedere come paghereste, per dire, 5,025 Euro… embarassed 
Se si paga, nell'anno in cui è dovuta la tassa, entro il mese di: bisogna versare euro: 
gennaio 5,00
febbraio 5,03
marzo 5,05
aprile 5,08
maggio 5,10
giugno 5,13
  • Non mi è chiarissimo cosa succeda se non si paghi entro giugno. Fermo restando quanto previsto dal DL259 del 2003, al comma 2 dell'allegato 25, articolo 4, riportato poche righe più sopra, vi racconto la mia esperienza. A me è successo di pagare oltre il mese di giugno ma entro l'anno in cui la tassa era dovuta. Premesso che non mi era arrivato nessun avviso di mora e nessun'altra comunicazione ho, per mia iniziativa pagato la tassa e la maggiorazione di 0,025 Euro moltiplicato il numero di mesi di ritardo (nel mio caso era ottobre ma ho pagato 5,25 Euro, crepi l'avarizia per gli 0,25 centesimi in eccesso!) Quando ho fatto il rinnovo dell'autorizzazione generale, nessuno mi ha contestato nulla né mi è stata richiesta alcuna integrazione. Non so se è un caso fortuito o la regola, davvero non lo so.
  • Gli importi e le alte informazioni contenute in questo articolo sono, al meglio della mia conoscenza, valide alla data di pubblicazione. Invito tutti a informarsi e aggiornarsi presso le autorità competenti. Declino ogni responsabilità relativa all'esattezza e all'uso delle informazioni che ho riportato, chi le usa lo fa a proprio rischio e pericolo.

(ATTENZIONE: Verificare sempre i dati riportati in questo sito presso gli uffici del Ministero dello Sviluppo Economico competenti.

Calabria

Tipo di pagamento: Bonifico
IBAN: IT65I0760116300000000528893
Intestato a: Tesoreria Prov.le dello Stato – Sez. di Reggio Calabria
Causale: Attività Radioamatori, CB - Anno ……… - Capo XVIII Cap. 2659/06

Tipo di pagamento: Bollettino Postale
Numero C/C: 528893
Intestato a: Tesoreria prov. le dello Stato - Sezione Reggio Calabria
Causale: Attività Radioamatori, CB - Anno ……… - Capo XVIII Cap. 2659/06

Campania

Emilia Romagna

Causale: Attività Debole potenza, CB, PMR, Radioamatori - cap.2569/06 capo XVIII
Numero ccp. : 722405

Bonifico Bancario IBAN: IT 51 S 07601 02400 000000722405
Intestato a: Tesoreria Provinciale dello Stato - Sezione di Bologna

Friuli Venezia Giulia

Numero C/C: 123349
Intestato a: Tesoreria Prov.le dello Stato - Sezione di Trieste -
Causale: Versamento canone annuale CBOM

Lazio e Abruzzo

RADIOAMATORI E APPARATI DI DEBOLE POTENZA
Conto corrente postale N. 89867006 intestato alla Tesoreria Provinciale dello Stato - Sezione di Roma (Codice IBAN: IT44I 07601 03200 000089867006).
Causale: “contributo radioamatori e apparati radioelettrici di debole potenza, con accredito sul Capo 18, Capitolo 2569, art. 06 del Bilancio dello Stato”.

Liguria

Lombardia

CONTO  CORRENTE POSTALE (C/C) PER: Contributi annuali: CB (12 euro per CB utilizzati da privati) e RADIOAMATORI (5 euro) C/C postale 425207 intestato a Tesoreria Provinciale dello Stato sez. di Milano – IBAN IT62P0760101600000000425207

Marche e Umbria

Causale: Contributo CB – Radioamatori – cap. 2569/06 capo XVIII
Numero c/c: 145607
IBAN: IT97 R076 0102 6000 0000 0145 607
Intestato a: Tesoreria Prov. le dello Stato – Sezione di Ancona

Piemonte e Valle d'Aosta

(Le indicazioni sono già nella prima parte del testo dell'articolo)

Puglia, Basilicata e Molise

Sardegna

Numero C/C: 21965090 (CB-RA)
Intestato a Banca d' Italia - Tesoreria Prov.le dello Stato di Cagliari

Sicilia

Toscana

Numero C/C: 100503
Intestazione: Tesoreria Provinciale dello Stato - Firenze
Causale: Contributo radioamatori e apparati radioelettrici debole potenza

Trentino Alto Adige

Numero C/C: 402396 Intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Bolzano
Causale: Canoni e Controllo Servizio Radioelettrico

Veneto

1) RADIOAMATORI - contributi annui Art. 35 Capo III dell’allegato 25 TITOLARE DI AUTORIZZAZIONE GENERALE CLASSE A 5 €
2) BANDA CITTADINA (CB) – contributi annui Art. 36 Capo III dell’allegato 25 12 € l’importo del contributo è indipendente dal numero degli apparati
Numero C/C: 16082307 Intestato: Tesoreria Provinciale dello Stato - Venezia Causale: Contributo annuo Radioamatori - CB da introitare sul capo 18 capitolo 2569 art.6 Bilancio dello Stato IBAN IT55K 0760102 0000000 16082307
3) PMR 446 - contributi annui previsti dall’Art. 37 Capo III dell’allegato 25 12 € l’importo del contributo è indipendente dal numero degli apparati

Commenti offerti da CComment

Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva