Sul sito del Ministero dello Sviluppo economico, https://www.mise.gov.it/index.php/it/comunicazioni/radio/autorizzazioni-e-licenze/radioamatori , si legge:

"Altre Autorizzazioni rilasciate dal Ministero

Modalità per conseguire il nominativo speciale temporaneo per manifestazioni di natura radiantistica e per contest internazionali (art. 144 del Codice)

Nell’esercizio dell’attività radioamatoriale, particolare importanza riveste l’attribuzione del “nominativo speciale” che viene scelto dall’Amministrazione tra i seguenti prefissi predefiniti: “II”, “IO”, “IR” e “IB” , salvo “IY” usato dalle stazioni commemorative Marconiiane.
Tali nominativi sono attribuiti dal Ministero ai titolari di stazione di radioamatore esclusivamente in occasione di manifestazioni a carattere radiantistico nazionale ed internazionale o di gare di rilevanza internazionale, denominate tecnicamente “contest”,  per la stretta durata delle stesse.      
Pertanto i richiedenti, nella domanda da presentare in bollo senza prestampati, debbono adeguatamente illustrare le caratteristiche e la rilevanza nazionale o internazionale della manifestazione oltreché la durata della medesima.
Le denominazioni dei Contest e le relative date, per i quali possono essere rilasciati nominativi speciali vengono annualmente prefissati dall’Amministrazione."

Come si vede, il comunicato cita l'"art. 144 del Codice", cioè l'articolo del DECRETO LEGISLATIVO 1 agosto 2003, n. 259 Codice delle comunicazioni elettroniche. (GU Serie Generale n.214 del 15-09-2003 - Suppl. Ordinario n. 150), entrato in vigore il 16-9-2003. Eccolo qua: 

"Art. 144
                       Autorizzazioni speciali
  1. Oltre che da singole persone fisiche, l'autorizzazione  generale
per l'impianto e l'esercizio di stazioni di radioamatore puo'  essere
conseguita da:
    a) Universita' ed Enti di ricerca scientifica e tecnologica;
    b) scuole ed istituti di  istruzione  di  ogni  ordine  e  grado,
statali  e  legalmente  riconosciuti,  ad  eccezione   delle   scuole
elementari; la relativa dichiarazione deve essere  inoltrata  tramite
il Ministero dell'istruzione, dell'universita' e della  ricerca,  che
deve attestare la qualifica della scuola o dell'istituto;
    c)  scuole  e  corsi  di  istruzione  militare  per  i  quali  la
dichiarazione viene presentata dal Ministero della difesa;
    d)  sezioni  delle  associazioni  dei   radioamatori   legalmente
costituite;
    e) Enti pubblici territoriali per finalita' concernenti  le  loro
attivita' istituzionali.
  2. L'esercizio della stazione deve, nei detti casi, essere affidata
ad operatori nominativamente indicati nella  dichiarazione,  di  eta'
non inferiore ad anni diciotto, muniti di  patente  e  dei  requisiti
richiesti dall'articolo 137 per il conseguimento  dell'autorizzazione
generale  connessa  all'impianto  o  all'esercizio  di  stazioni   di
radioamatore."

Insomma, a voler essere pignoli, l'articolo 144 parla della concessione di autorizzazioni speciali, ma non prevede in alcun modo l'assegnazione di nominativi o prefissi speciali. Ciò nonostante, l'attribuzione dei nominativi speciali è stata introdotta dal ministero attraverso l'uso di circolari. Quella che ha introdotto l'uso dei nominativi speciali, inclusi quelli per i contest, come li conosciamo oggi, è la circolare 0012284 emanata dall'Amministrazione P.T., Direzione Centrale Servizi Radioelettrici, in data 10 marzo 1993, con oggetto "Nominativi speciali". In tale circolare, indirizzata all'A.R.I., e che quindi conosciamo soprattutto grazie ad un'altra circolare da essa "derivata" ma, questa volta, emessa dall'ARI e firmata da I2MQP, Mario Ambrosi, si legge:

"Si deve registrare, negli ultimi tempi, un crescente aumento di richieste inoltrate a questa Direzione Centrale, da parte di titolari di stazioni di radioamatore, intese ad ottenere l'attribuzione di nominativi speciali, in occasione di gare denominate tecnicamente "Contest".

Dette gare, a rigore, non presentano le caratteristiche proprie di una manifestazione a carattere nazionale o internazionale a carattere radiantistico, pur tuttavia, in certi limitati casi, possono considerarsi in campo radioamatoriale eventi di importanza internazionale.

Pertanto, al fine di venire incontro alle numerose richieste, intese ad ottenere un nominativo particolare in occasione di tali "Contest" e al tempo stesso di fissare talune regole precise in materia, si ritiene che l'attribuzione di nominativi speciali debba avvenire esclusivamente per i seguenti Contest:

ARI       - Contest: durata 1 week-end

IARU     - Contest: durata 1 week-end

ARRL    - Contest: durata 2 week-end

WWDX  - Contest: durata 2 week-end

WAE     - Contest: durata 2 week-end

WPX     - Contest: durata 2 week-end

Per quanto riguarda poi in particolare la scelta del prefisso del nominativo da utilizzare nei suddetti Contest e nelle manifestazioni a carattere radiantistico, questa dovrà avvenire tra i seguenti prefissi, salvo "IY" , usato dalle stazioni commemorative marconiane.

II   IO   IQ   IR   IU   IB 1

Restano ferme tutte le altre disposizioni contenute nella precedente circolare numero 45975, del 24 10 1990 diramate in materia da questa Direzione Centrale, non incompatibile con quanto disposto dalla presente .

Si prega pertanto codesta Associazione2 di voler dare massima diffusione ai propri aderenti circa il contenuto della presente, onde evitare l'inoltro di richieste non conformi alle disposizioni su esposte.

NOTA: Non è, pertanto, più valida la precedente circolare del ministero P.T. Prot. DCSR/5/3/013874, con la quale si disponeva il libero uso del prefisso "IO" (Italia Ontario), in occasione dei contest, segnalando, con semplice lettera al ministero, la durata dell'utilizzazione."

 Ecco, fin qui ho riportato le informazioni che sono riuscito a reperire in giro per la rete. In un altro articolo ho riportato l'elenco dei contest 2020 con le relative date di svolgimento e un modello .doc da compilare e adattare alle proprie esigenze per fare la domanda di assegnazione di nominativo speciale per contest.

Vi raccomando di leggere anche l'altro articolo: Nominativi speciali per contest 2020

Note

1 Poiché il prefisso IQ viene oggi assegnato alle stazioni radio delle associazioni legalmente riconosciute, il prefisso IU viene assegnato ai nuovi radioamatori, i prefissi "speciali" oggi utilizzabili sono: II, IO, IR, IB.

2 Qui si intende "Associazione Radioamatori Italiani".

Fonti:

https://www.mise.gov.it/index.php/it/comunicazioni/radio/autorizzazioni-e-licenze/radioamatori

https://www.gazzettaufficiale.it/atto/serie_generale/caricaDettaglioAtto/originario?atto.dataPubblicazioneGazzetta=2003-09-15&atto.codiceRedazionale=003G0280&elenco30giorni=false

http://www.hamradioweb.org/forums/showthread.php?t=8225

http://www.ari.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=286&Itemid=306&lang=it

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva